Andrea Dall’Asta (a cura di)

Sentire con gli occhi. L’arte della Compagnia di Gesù: annuncio di fede e promozione della giustizia

Milano, Galleria San Fedele, 2006
pp. 144
formato: 24x22 cm
euro 10


La Compagnia di Gesù ricorda nel 2006 il suo fondatore: Ignazio di Loyola, a 450 anni dalla sua morte, insieme ad alcuni "Compagni". Per celebrare questo evento, la Galleria San Fedele di Milano organizza una raccolta di opere antiche e contemporanee. Opere di artisti rinascimentali come Ambrogio Figino sono accostate a maestri del '900, come Fontana e Sironi, e ad artisti contemporanei, come l'americano Phil Sims e il fotografo Giovanni Chiaramonte. Le opere del Cerano e degli intagliatori barocchi, i fratelli gesuiti Taurino, sono affiancate alle reinterpretazioni di William Xerra. Ad alcune splendide opere barocche, tra le quali un Carlo Maratta inedito, fanno da controcanto le installazioni di Marcello Mondazzi, Lena Liv, Lawrence Carroll e Pietro Coletta. La mostra comprende anche due sezioni fotografiche: l'una, di taglio storico, è una selezione di immagini di archivio della rivista missionaria “Popoli”: sono fotografie (soprattutto) della prima metà del '900 che documentano, anche in modo ironico e divertente, il lavoro apostolico dei gesuiti in Oriente; l'altra comprende il reportage di Alberto Muciaccia, e documenta l'attenzione della Compagnia di Gesù per il mondo "dell'immigrazione", attraverso alcune immagini del lavoro del JRS, il (Jesuit Refugee Service), presso il Centro Astalli e il Centro Arrupe di Roma. L'esposizione è uno strumento per riflettere su come la Compagnia di Gesù si relaziona al mondo contemporaneo e alle proprie origini.
8